Caso Despar. Salta l’accordo con la Gicap dei fratelli Capone

17 gennaio 2014 di Egidio Morici


Salta l’accordo con la principale azienda interessata alla prossima gestione del Gruppo 6 Gdo. Pare che la “Gicap Spa” dei fratelli Capone di Messina non abbia firmato l’intesa con l’Agenzia dei beni confiscati, prevista per il 14 gennaio scorso.
E’ quanto emerge dall’incontro avvenuto oggi pomeriggio alla sede della Cgil di Castelvetrano, tra il sindacato e i lavoratori iscritti. 
Alla base del diniego ci sarebbe stato un malinteso. La Gicap era convinta che del pacchetto facesse parte anche la struttura fisica del Gruppo 6 Gdo, sede amministrativa e magazzini compresi, che invece fanno parte della Grigoli Distribuzione. 
Al momento quindi la trattativa sembra aver subito uno stallo.
E le notizie sul versante stipendi non sono delle migliori. Infatti, nonostante la cassa integrazione da dicembre a luglio fosse un prolungamento di quella precedente, per evitare lungaggini aggiuntive nella percezione degli stipendi, di fatto i lavoratori non hanno ancora percepito la cassa integrazione di agosto
Se i tempi dovessero essere di questo tenore, vorrebbe dire che la cassa integrazione del mese di gennaio potrebbe essere percepita nel mese di giugno o luglio.
Egidio Morici

FacebookTwitterGoogle+Condividi

Commenti

Copyright © 2014 Castelvetrano 500 firme. All rights reserved.
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L’autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy. Alcuni testi o immagini inserite in questo sito sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.