[VIDEO] Caso Despar. Tensione alle stelle, i lavoratori: “Vogliono portarci via i camion!”

17 aprile 2014 di Egidio Morici

Di Egidio Morici – “Non permetteremo che ci portino via i camion!”. La tensione si è fatta altissima tra i lavoratori del Gruppo 6 Gdo, l’azienda confiscata a Giuseppe Grigoli e amministrata dall’Agenzia nazionale dei beni confiscati. 

Nel primo pomeriggio di oggi, avrebbero dovuto portare via quattro tir. Si sarebbe trattato di un noleggio della durata di un mese. Ma i quattro autisti, con già il rinnovo delle polizze assicurative alla mano, non hanno potuto portare a termine l’incarico dato dall’agenzia.

Pare che la quasi totalità dei dipendenti non ne sapesse nulla e la cosa ha scaldato gli animi, acuendo quella disperazione che purtroppo cresce di giorno in giorno. 
All’oscuro i sindacati. La Cigil, resosi conto della situazione, ha contattato il Prefetto Falco e pare che anche lui non ne sapesse nulla. Il sindaco Felice Errante, venuto a conoscenza della delicata situazione, si è messo in contatto con la dottoressa Manzo dell’Agenzia dei beni confiscati, che ha proposto un incontro con i lavoratori, le parti sociali e Nicola Ribolla per domani (al momento non si conoscono i dettagli). L’intento dell’Agenzia sarebbe quello di spiegare bene i motivi alla base del noleggio dei camion, cercando anche di instaurare un rapporto più di fiducia con i dipendenti, in modo da favorire anche una migliore comunicazione.

Egidio Morici
www.500firme.it

FacebookTwitterGoogle+Condividi

Commenti

Copyright © 2014 Castelvetrano 500 firme. All rights reserved.
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L’autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy. Alcuni testi o immagini inserite in questo sito sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.