Castelvetrano, centinaia di piccioni avvelenati

21 agosto 2014 di Egidio Morici

 

 

Piccioni morti
 
Pubblichiamo la lettera (e le foto) del signor Enzo Napoli, che segnala quello che da tempo accade nel centro di Castelvetrano.

 

Da circa due settimane nelle strade del centro storico di Castelvetrano, oltre ad incontrare poveri cani abbandonati, si notano, a terra, numerosi piccioni morti o agonizzanti. Ciò avviene nel Sistema delle Piazze, sotto gli occhi di tutti. Mi chiedo come mai le autorità competenti non abbiano preso
provvedimenti per accertare la causa di questa moria. Se si trattasse di una
epidemia, occorrerebbe informare i cittadini ed eventualmente suggerire le precauzioni da prendere. Se invece dovesse trattarsi di un avvelenamento sistemico, credo che sarebbe doveroso indagare in modo che questo fenomeno abbia fine. Certamente questi volatili costituiscono un problema,
ma non è l’avvelenamento indiscriminato il modo civile per risolverlo. I piccioni morti sono già diverse centinaia, perché per ognuno che ne vediamo a terra ne corrispondono parecchi caduti e morti nei tetti e nelle terrazze.
A questo punto non rimane che attendere un riscontro da parte delle autorità competenti e dell’Ufficiale sanitario
”.

FacebookTwitterGoogle+Condividi

Commenti

Copyright © 2014 Castelvetrano 500 firme. All rights reserved.
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L’autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy. Alcuni testi o immagini inserite in questo sito sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.