[LIBRI] LEMMOR, DI MELCHIORRE ROMANO

4 agosto 2014 di Egidio Morici

 

lemmor di Antonio Clemente

 

I libri migliori non si limitano a raccontare una storia, a descrivere fatti e personaggi, reali o inventati che siano, bensì quelli che riescono ad emozionare, a condurre il lettore attraverso mondi emotivi che, seppure all’inizio estranei, gli si rivelano sempre più familiari e coinvolgenti, man mano che procede nella lettura. E’ quello che, personalmente, mi è successo leggendo “Lemmor”, il romanzo di Melchiorre Romano, campobellese, classe 1963, al suo esordio letterario.

 

Il libro è, in effetti, un concentrato di emozioni, una sorta di viaggio interiore. Narra della vita di un giovane uomo apparentemente qualunque (Lemmor, appunto), e delle vicissitudini sue e di alcuni amici, partendo dallo scenario degli ultimi decenni del XX secolo e dal periodo turbolento che ha caratterizzato la fine degli anni ’70, fino ad arrivare, approssimativamente, ai giorni nostri. Il protagonista, personaggio estremamente emotivo ed irrequieto, vive in modo intenso e quasi “pericoloso” il proprio tempo, sia quando partecipa attivamente alla lotta armata anti-capitalistica che ha caratterizzato gli anni di piombo (forse ammaliato dalle teorie rivoluzionarie di un “compagno” fanatico quanto carismatico), sia quando decide di cambiare rotta, segnato da tragici e dolorosi eventi che lo porteranno alla crescita umana e spirituale e, quindi, alla scoperta dell’Amore vero.

 

Tutta la narrazione è affidata a una sorta di crescendo emotivo che sembra procedere a spirale dall’esterno verso l’interno: dagli episodi più cruenti dei primi capitoli, la vita e le vicende degli altri personaggi del romanzo, dapprima descritti superficialmente, si intrecciano sempre di più con la vita e le vicende di Lemmor, trascinando il lettore in una dimensione dove il tempo (inteso anche come epoca storica) e lo spazio diventano gradualmente solo dei parametri appena accennati, una sorta di metafisica dimensione teatrale dove vanno in scena solo le più profonde e inquiete passioni umane, le emozioni più autentiche, tutte quelle sensazioni che, nel bene e nel male, ci fanno compiere delle scelte stabilendo il percorso della vita, intenso soprattutto come viaggio interiore. Unici luoghi che si palesano le affascinanti Cave di Cusa e la spiaggia di Tre Fontane (luoghi evidentemente cari all’autore campobellese).

 

Il tutto è scandito da ricorrenti riferimenti musicali di alta qualità che danno maggiore identità culturale al romanzo: Lemmor e i suoi amici ascoltano infatti Joan Baez, Leonard Cohen e la PFM, per citarne alcuni. Lemmor è un romanzo gradevole e genuino dove, al di là di alcune probabili lacune tecniche o formali (peraltro, a mio avviso, quasi legittime per un romanzo d’esordio) si avverte fin dalle prime pagine di quanto sia stato pensato e scritto con grande e sincero trasporto emotivo dall’autore, il quale, a suo dire, ha perfino deciso di non ritoccare nè correggere le bozze di stampa per non far perdere l’autenticità e la spontaneità dell’opera, salvaguardando cosi soprattutto anche la purezza del pensiero che l’ha inizialmente generata e, infine, compiuta. Il romanzo è edito da Montedit ed è acquistabile anche on line presso tutti i principali digital store.

FacebookTwitterGoogle+Condividi

Commenti

Copyright © 2014 Castelvetrano 500 firme. All rights reserved.
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L’autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy. Alcuni testi o immagini inserite in questo sito sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.