Chi guidava nel terribile incidente di Santa Ninfa?

24 ottobre 2014 di Egidio Morici

Ricordo Rossella

 

Di Egidio Morici – Chi guidava l’utilitaria che alla periferia di Santa Ninfa si è schiantata contro una casa in costruzione?

Sembra essere questo uno degli interrogativi principali del terribile incidente che intorno alle 21,30 di martedì scorso, ha visto due morti: Rossella Patti di 18 anni e Antonino Graffeo di 25. E due feriti: Christopher D’Amico (fidanzato di Rossella) e Salvatore Adamo. entrambi diciottenni, con fratture multiple e traumi (uno di loro ha subìto l’asportazione della milza).

Alla guida c’era uno dei due e le forze dell’ordine stanno cercando di capire chi. Anche perché uno di loro non ha mai conseguito la patente.

 

La cosa è di fondamentale importanza, non solo per le eventuali responsabilità penali, ma anche per quelle risarcitorie. Se chi guidava non aveva la patente, l’assicurazione non pagherà un centesimo e gli oneri ricadrebbero sul proprietario della macchina, cioè il padre di Antonino Graffeo, una delle due vittime che si trovava davanti nel lato passeggero.

Sul sedile posteriore, dietro di lui, c’era invece Rossella Patti.

Al momento però non è chiaro chi dei due feriti stesse guidando e chi si trovava invece sul sedile posteriore con Rossella.

L’impatto è stato comunque violentissimo e ad una velocità folle rispetto ad una periferia cittadina come quella di Santa Ninfa: pare che il tachimetro sia rimasto bloccato ai 115 chilometri orari.

I funerali si sono svolti separatamente per volere delle famiglie.

FacebookTwitterGoogle+Condividi

Commenti

Copyright © 2014 Castelvetrano 500 firme. All rights reserved.
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L’autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy. Alcuni testi o immagini inserite in questo sito sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.