Rinasce a Scampia la casa editrice Coppola

21 ottobre 2016 di Egidio Morici

coppolasalvatore

 

 

 

 

Apprendiamo la notizia da Marilena Monti, autrice storica che con Coppola ha pubblicato diverse opere, come “L’Isola signora -emozioni in Sicilia”, “Giudice Paolo”, “Soggetto – pizzino della legalità”, “Stupore irriverente – l’ultima lettera di Salvatore Giuliano”, “Il rito del tè” ed altri scritti.

 

La storica casa editrice siciliana impegnata nella legalità riaprirà a Scampia. Editoria Terrona Made in Sud.

Sabato alle ore 18, presso l’Auditorium di Scampia, rinascerà ufficialmente, grazie all’impegno di Rosario Esposito La Rossa e Maddalena Stornaiuolo, la casa editrice Coppola. Storica azienda trapanese fondata nel 1984 da Salvatore Coppola, ideatore dei famosi Pizzini della Legalità. Nel 2009, alla presenza di Don Ciotti, Salvatore Coppola creò a proprie spese, a Scampia, la Fabbrica dei Pizzini della Legalità, struttura donata ai giovani del territorio (tra i Pizzini prodotti ricordiamo quelli dedicati a Giancarlo Siani, Don Peppe Diana e Antonio Landieri). Grazie a questo gesto nel tempo si è creato un forte rapporto umano, professionale e imprenditoriale tra Scampia e Trapani. Nel 2013 Salvatore Coppola purtroppo è venuto a mancare, così Rosario Esposito La Rossa e Maddalena Stornaiuolo, hanno deciso di portare avanti il trentennale lavoro di Coppola, facendo rinascere la casa editrice, che si occuperà di Sud, di legalità e buon cibo. Il primo obiettivo della neonata casa editrice, la seconda gestita dai giovani di Scampia dopo la Marotta&Cafiero editori, è quello di ristampare i volumi che hanno fatto la storia della Coppola editore. Sabato sarà presentato il libro “Limoni di Lava – Ricordi d’un viaggio in Sicilia” di Edmondo De Amicis.

“Per noi è un momento importantissimo” dichiara Rosario Esposito La Rossa “restituiamo quello che Licchia (soprannome di Coppola) ci ha donato. Ci facciamo carico della sua immensa eredità e senza paura continueremo il suo lavoro nel rispetto della legalità, sognando un’editoria terrona innovativa, giovane e con uno sguardo al Mediterraneo. Il nostro obiettivo è quello di creare un ponte umano tra Scampia e la Sicilia, in particolar modo Trapani e Favignana, dove presso il bene confiscato alla mafia Casa Macondo, sorgerà la sede siciliana di Coppola editore”.

Questa è una bella storia da raccontare, i terroni che non emigrano, i terroni che producono, i terroni che si mettono insieme. “Pubblicheremo un libro con tutti i Pizzini della Legalità, un libro per i 25esimo anniversario della morte di Falcone e Borsellino, un libro di Mauro Rostagno” continua Esposito La Rossa “il logo della nostra nuova casa editrice è un pulcinella di mare, con i colori della bandiera siciliana, ma è anche una coppola vista dall’alto, proprio come quella che Salvatore amava indossare”.

Sabato all’inaugurazione saranno presenti numerosi membri del comitato scientifico di rilievo nazionale della Coppola editore, tra cui Fabio Giuliani di Libera, Stefano Scanu di Legambiente, Rosario Stornaiuolo di Federconsumatori, Luigi Cuomo di Sos Impresa, Bruno Vallefuoco del Coordinamento dei Familiari delle Vittime di Camorra e Michele Rallo di Casa Macondo. Modererà il giornalista di Rai 3 Ettore De Lorenzo. Allieterà la serata il musicista Fabrizio Fedele, con letture dell’attore Diego Sommaripa. In chiusura coffee break e degustazione del miele Made in Scampia “Spacciatori di Miele”.

 

FacebookTwitterGoogle+Condividi

Commenti

Copyright © 2014 Castelvetrano 500 firme. All rights reserved.
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L’autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy. Alcuni testi o immagini inserite in questo sito sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi.